La Premio Nobel Shirin Ebadi ospite d’eccezione al convegno internazionale ‘Reframing Public Spheres in a Globalized World: Gender, Stereotypes and Religions’ (Firenze-Pisa, 10-11 maggio 2013)

Posted on 3 May 2013 in Uncategorized | 0 comments

Shirin Ebadi, premio Nobel per la pace nel 2003, sarà ospite d’eccezione nell’ambito della conferenza internazionale ‘Reframing Public Spheres in a Globalized World: Gender, Stereotypes and Religions’ (responsabile scientifico, Prof.ssa Barbara Henry), organizzato dall’istituto Dirpolis della Scuola Superiore Sant’Anna. La Ebadi, keynote speaker della prima sessione che si terrà a Firenze il 10 maggio p.v, interverrà su ‘Feminist Movements in Iran and the Western World – a Comparative Perspective’.  Shirin Ebadi, prima donna musulmana e prima iraniana ad essere insignita del Nobel per la pace , vanta una lunga storia di impegno a difesa dei diritti umani: la creazione (’94) della “Society for Protecting the Child’s Rights” un’associazione non-governativa della quale è tuttora dirigente e l’impegno nella campagna di sostegno del presidente riformista Mohammad Khatami del 1997 sono solo alcuni ma significativi esempi del suo coraggioso impegno. Vanta inoltre un lungo impegno nella difesa dei diritti dei liberali e dissidenti in conflitto con il sistema giudiziario iraniano,uno dei bastioni dell’ala di governo più conservatrice. La Ebadi è spesso parte civile in processi contro membri dei servizi segreti iraniani. Ha inoltre difeso Parinoush Saniee contro il bando governativo per il bestseller Quello che mi spetta. Nonostante i ripetuti tentativi, sia passati (1979) sia più recenti da parte del governo di metterla a tacere, Shirin Ebadi continua risolutamente il suo fondamentale percorso a difesa dei diritti umani.

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>